Portale della Fondazione Opera San Camillo - Al San Camillo si cura la calcolosi urinaria con una strumentazione all'avanguardia - Al San Camillo si cura la calcolosi urinaria con una strumentazione all'avanguardia - Milano

Al San Camillo si cura la calcolosi urinaria con una strumentazione all'avanguardia

2020-07-27
Al San Camillo si cura la calcolosi urinaria con una strumentazione all'avanguardia

La Casa di Cura San Camillo di Milano, da sempre all’avanguardia nello studio e nel trattamento della calcolosi urinaria, si è dotata nel corso degli anni di un’attrezzatura sempre più sofisticata in questo ambito. Come ci conferma il dottor Tommaso Camerota, specialista nel campo della urologia presso la Casa di Cura: “Abbiamo una strumentazione assolutamente adeguata per il trattamento ordinario della formazione litiasica della via urinaria. Parliamo di calcolosi sia dell'alta sia della bassa via urinaria: alta via urinaria vuol dire calici renali, bacinetto renale e uretere, bassa via urinaria vuol dire vescica”

L'IMPORTANZA DELLA POSIZIONE
Il dottor Camerota entra poi nel dettaglio della descrizione: “Chiaramente in relazione alla posizione del calcolo viene utilizzata una strumentazione diversa. L'invasività della procedura può essere più o meno rilevante. Ormai la totalità delle procedure per il trattamento delle formazioni litiasiche urinarie avviene con approcci mini-invasivi endoscopici: vuol dire che si entra dal buchino della pipì, dal meato uretrale, si ripercorre la via urinaria al contrario fino a raggiungere il punto del calcolo di impatto o di posizione del calcolo e poi dall'interno viene polverizzato".

IL LASER
Il dottor Camerota ci ricorda anche altre peculiarità della strumentazione presente presso la Casa di Cura San Camillo: “Abbiamo un laser a olmio per la polverizzazione e vaporizzazione del calcolo estremamente efficace, uno dei migliori in commercio, e abbiamo la possibilità di effettuare ureterorenoscopie flessibili con gli strumenti più moderni”.

 

Guarda l'intervista al dottor Camerota

Prenota telefonicamente

Per l'accettazione ambulatoriale

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 1

oppure telefonando ai numeri 0267502550 o 0267502551 nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18
  • sabato, dalle 8 alle 12

Per il servizio di Diagnostica per Immagini (RX, RMN, TC, Ecografie, Mammografie, MOC)

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 2 

oppure telefonando al numero 0267502575 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17

Per Odontoiatria

telefonando al numero 0267502445 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • lunedì e giovedì dalle 9 alle 19

  • martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18

Prenota di persona

Presso gli sportelli del Poliambulatorio:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.30
  • sabato, dalle 8 alle 12

Prenota online

Puoi prenotare le Prestazioni ambulatoriali online collegandoti qui
 

Successivamente all'invio della richiesta verrà richiamato da un operatore del CUP per scegliere il giorno e l'orario preferiti.

Dal sito web si possono anche ricevere informazioni di carattere generale.

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...

Sale operatorie

La Casa di Cura San Camillo dispone di quattro sale operatorie che garantiscono il rispetto...

Sottolinea il dottor Andrea Maurichi, oncologo: "Si presenta spesso come una ulcerazione che non guarisce nelle zone più fotodanneggiate del volto, al confine tra mucosa e cute"

Spiega il dottor Norberto Confalonieri, ortopedico: "Con questo tipo di intervento ci si può focalizzare soltanto sui comparti malati dell'articolazione, in maniera non invasiva"

La vitamina D aiuta a mantenere una adeguata massa ossea e l'integrità dello smalto. Una sua carenza può procurare problemi infiammatori fino al sanguinamento delle gengive