Portale della Fondazione Opera San Camillo - I Ricoveri temporanei di sollievo: un aiuto importante per pazienti e famiglie nel periodo estivo - I Ricoveri temporanei di sollievo: un aiuto importante per pazienti e famiglie nel periodo estivo - Milano

I Ricoveri temporanei di sollievo: un aiuto importante per pazienti e famiglie nel periodo estivo

2020-07-03
I Ricoveri temporanei di sollievo: un aiuto importante per pazienti e famiglie nel periodo estivo

Dal 6 luglio al 31 agosto la Casa di Cura San Camillo a Milano attiva i Ricoveri temporanei di sollievo. Si tratta di una opportunità che consente di ospitare in struttura un malato per un tempo limitato, utile famiglie e caregiver per offrire ai propri cari un'assistenza medico-infermieristica professionale e continuativa. È un sostegno importante, perché consente di assicurare un servizio di ottimo livello quando si configura la mancanza di un aiuto per un breve periodo. Ricoveri temporanei di sollievo sono utili anche in momenti particolarmente critici, come al termine di una ospedalizzazione o a seguito di eventi traumatici che richiedano cure più intensive.

Il servizio di ricovero temporaneo viene incontro a diverse necessità. Innanzitutto fornire cure mediche e infermieristiche qualora il nucleo familiare non sia in grado di garantirle. Quindi usufruire di un periodo di convalescenza in un ambiente protetto e sorvegliato. Infine assicurare sollievo a coloro che assistono persone non autosufficienti. Ha inoltre il grande vantaggio di poter essere programmabile a seconda delle esigenze delle famiglie e del paziente.

Come nelle altre attività della Casa di Cura, sono garantite competenza del personale, tecnologie d'avanguardia, camere con ogni genere di comfort, particolare attenzione e gentilezza nei rapporti interpersonali, rispetto assoluto del paziente, della famiglia e della privacy. L'idoneità al Ricovero temporaneo di sollievo viene data da una visita medica presso la Casa di Cura: il paziente deve essere munito di relazione del proprio medico curante ed avere avuto esito negativo entro 72 ore del tampone oro-faringeo effettuato il giorno della visita.


 

Per ogni informazione contattare il numero 0267502500

Prenota telefonicamente

Per l'accettazione ambulatoriale

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 1

oppure telefonando ai numeri 0267502550 o 0267502551 nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18
  • sabato, dalle 8 alle 12

Per il servizio di Diagnostica per Immagini (RX, RMN, TC, Ecografie, Mammografie, MOC)

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 2 

oppure telefonando al numero 0267502575 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17

Per Odontoiatria

telefonando al numero 0267502445 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • lunedì e giovedì dalle 9 alle 19

  • martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18

Prenota di persona

Presso gli sportelli del Poliambulatorio:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.30
  • sabato, dalle 8 alle 12

Prenota online

Puoi prenotare le Prestazioni ambulatoriali online collegandoti qui
 

Successivamente all'invio della richiesta verrà richiamato da un operatore del CUP per scegliere il giorno e l'orario preferiti.

Dal sito web si possono anche ricevere informazioni di carattere generale.

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...

Sale operatorie

La Casa di Cura San Camillo dispone di quattro sale operatorie che garantiscono il rispetto...

Osserva il dottor Tommaso Camerota, urologo: "Colpisce un maschio su tre dopo i 50 anni. Normalmente si risolve con una terapia farmacologica, altrimenti occorre intervenire chirurgicamente"

Spiega il dottore Norberto Confalonieri, ortopedico: "Si tratta di una malattia autoestinguibile ma, se il dolore è forte, si può curare adoperando un endoscopio nel canale lombare"

Sottolinea il dottor Tommaso Camerota, urologo: "Si hanno approcci mini-invasivi endoscopici oppure viene adoperato un laser a olmio per polverizzare e vaporizzare i calcoli"