Portale della Fondazione Opera San Camillo - Quali sono le misure di prevenzione da prendere per contrastare le malattie cardiovascolari - Quali sono le misure di prevenzione da prendere per contrastare le malattie cardiovascolari - Milano

Quali sono le misure di prevenzione da prendere per contrastare le malattie cardiovascolari

2020-05-21
Quali sono le misure di prevenzione da prendere per contrastare le malattie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari riconoscono più fattori di rischio che contribuiscono contemporaneamente al loro sviluppo. E che, di conseguenza, aumentano la probabilità di insorgenza della malattia. “I principali fattori di rischio per il cuore sono rappresentati dal fumo di sigaretta, dalla concentrazione dei lipidi nel sangue con particolare riferimento a colesterolo, dal diabete mellito e dall'ipertensione arteriosa essenziale”: il dottor Antonio Grimaldi, cardiologo, dal 2015 presso la Casa di Cura San Camillo di Milano, li elenca con grande precisione, in modo da fare subito chiarezza: “Sebbene la letteratura scientifica, le riviste, le rassegne in tema di cardiologia si arricchiscano di nuovi fattori di rischio cardiovascolari, direi che questi sono quelli classici”

LA FAMILIARITÀ
Ciò non toglie, ovviamente, che si debba fare attenzione anche ad altri fattori, come ad esempio la familiarità: “Di sicuro - aggiunge il dottor Grimaldi - bisogna considerare in misura leggermente meno preponderante la familiarità, insieme a questi: soprattutto quando le malattie cardiache si manifestano in età più precoce, viene posta in gioco appunto la familiarità per giustificare l'insorgenza abbastanza precoce della malattia”. È importante chiarire bene il concetto di fattori di rischio e quindi il dottor Grimaldi ci trasmette altri elementi. “L’ipertrigliceridemia, che è appunto in parte correlata anche all'eccesso di consumo alcolico. E quindi la sindrome metabolica, che può portare poi al diabete e quindi allo sviluppo di cardiopatie. La sedentarietà e poi ce ne sono altri che vanno dalla circonferenza addominale allo spessore delle pareti vasali. Ma di fatto i fattori preponderanti restano quelli citati e quindi il fumo, il diabete, l'ipertensione e la concentrazione del colesterolo”.

CONTENERE I FATTORI DI RISCHIO
Una volta spiegati ed elencati i fattori di rischio, si può poi passare a come cercare di contenerli: “È chiaro - conclude il dottori Grimaldi - che lo scopo principale della prevenzione primaria è quello di riconoscere in maniera rapida e anche contenere i fattori di rischio. Quindi in una fase iniziale si possono adottare una serie di misure legate alla variazione delle abitudini alimentari, come quella di controllare gli eccessi alimentari, quindi il consumo degli zuccheri e dei grassi e del sodio che può portare l'ipertensione. Ma in una seconda fase, qualora questi non fossero sufficienti, bisogna ricorrere chiaramente a misure farmacologiche”.

 

Guarda il video del dottor Grimaldi

Prenota telefonicamente

Per l'accettazione ambulatoriale

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 1

oppure telefonando ai numeri 0267502550 o 0267502551 nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18
  • sabato, dalle 8 alle 12

Per il servizio di Diagnostica per Immagini (RX, RMN, TC, Ecografie, Mammografie, MOC)

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 2 

oppure telefonando al numero 0267502575 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17

Per Odontoiatria

telefonando al numero 0267502445 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • lunedì e giovedì dalle 9 alle 19

  • martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18

Prenota di persona

Presso gli sportelli del Poliambulatorio:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.30
  • sabato, dalle 8 alle 12

Prenota online

Puoi prenotare le Prestazioni ambulatoriali online collegandoti qui
 

Successivamente all'invio della richiesta verrà richiamato da un operatore del CUP per scegliere il giorno e l'orario preferiti.

Dal sito web si possono anche ricevere informazioni di carattere generale.

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...

Sale operatorie

La Casa di Cura San Camillo dispone di quattro sale operatorie che garantiscono il rispetto...

Si tratta di una problematica che colpisce il 40% delle donne. Come lo cura il dottor Norberto Confalonieri, ortopedico: "Uso la chirurgia percutanea, senza cicatrici e senza mezzi di sintesi"

Osserva il dottor Antonio Grimaldi, cardiologo: "I più comuni sono dolore al petto e alterazioni del battito. Vi sono però altri indicatori, come l'eccessiva stanchezza o la postura cambiata"

 

La Casa di Cura attiva dal 6 luglio al 31 agosto un servizio che consente al malato di poter godere dell'assistenza quando questo non è garantita da familiari e caregiver