Broncoscopia

san camillo milano broncoscopia

La broncoscopia viene utilizzata per indagare l’origine di sintomi particolari o anche relativamente alla diagnosi, alla stadiazione e al follow up di tumori del polmone, oltre alla ricerca di eventuali metastasi polmonari o estensioni di tumori provenienti da organi limitrofi. Si tratta di un’indagine strumentale mirata all’esplorazione visiva delle vie aeree di calibro maggiore, quali la laringe, la trachea e i bronchi. Attraverso uno strumento sottile e flessibile, composto da fibre ottiche e munito di fonte luminosa e telecamera all’estremità, che viene inserito nel naso o nel cavo orale, vengono esplorate visivamente le vie aeree e le immagini registrate vengono inviate sullo schermo. Può capitare che durante la broncoscopia sia necessario prelevare piccoli campioni di tessuto, che verranno successivamente esaminati in laboratorio.

La broncoscopia può anche diventare una tecnica terapeutica per ripristinare la pervietà delle vie aeree occluse o ristrette. La procedura non è dolorosa, ma può provocare fastidio: per questo motivo al paziente verrà somministrato per via endovenosa un farmaco rilassante e verrà praticata un’anestesia locale delle vie respiratorie attraverso un gel nel naso o con uno spray in bocca. L’esame dura tra i 20 e i 30 minuti, poi il paziente verrà trattenuto per un paio d’ore per accertarsi che non vi siano complicazioni e per smaltire l’efficacia del sedativo. 

Gastroenterologia - I medici

Questi sono gli specialisti di Gastroenterologia che trovate alla Casa di Cura San Camillo

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...