Portale della Fondazione Opera San Camillo - Quali sono e da che cosa dipendono i tempi di recupero dopo un intervento al legamento crociato anteriore - Quali sono e da che cosa dipendono i tempi di recupero dopo un intervento al legamento crociato anteriore - Milano

Quali sono e da che cosa dipendono i tempi di recupero dopo un intervento al legamento crociato anteriore

2020-07-03
Quali sono e da che cosa dipendono i tempi di recupero dopo un intervento al legamento crociato anteriore

Se è stato importante spiegare quando è il caso di operare, non è meno fondamentale capire, in caso di effettivo intervento al legamento crociato, quali possano essere i tempi di recupero. Il dottor Corrado Bait, specialista di ortopedia e traumatologia presso la Casa di Cura San Camillo di Milano, spiega innanzitutto la suddivisione in due fasi di questo periodo necessario per il ritorno alla normalità: “I tempi di recupero dopo un intervento di ricostruzione del crociato anteriore sostanzialmente devono essere divisi in due fasi.  La prima, che normalmente impiega i primi tre mesi dopo l'intervento, è quella che noi chiamiamo fase di rieducazione dell'articolazione, quindi il recupero del movimento, della forza, della propriocettività, di tutte quelle fasi che portano il ginocchio a essere nuovamente un ginocchio funzionale”.

LA SECONDA FASE
Una volta concluso questo primo periodo, si passa al recupero vero e proprio della normale attività: “Dal terzo mese in avanti si inizia con un percorso specifico. Il paziente sportivo ha un graduale reinserimento nell'attività sportiva, eseguendo una gestualità specifica ben definita, in modo tale da portarlo, circa sei mesi dopo l'intervento, al rientro in campo. Rientro in campo che però deve avvenire solo quando sono stati raggiunti tutti gli obiettivi che ci si è prefissati: un completo recupero dell'articolarità, della forza e soprattutto della capacità di coordinazione e di sicurezza”.

LE SITUAZIONI ULTERIORI
Naturalmente, se quella che il dottor Bait ci ha appena spiegato è la normale evoluzione post operatoria, possono presentarsi situazioni differenti che influenzano e modificano questa tabella-base. Vediamo di cosa si tratta: “I tempi di recupero dopo un’operazione possono essere influenzati da quelle che sono essenzialmente le patologie associate a una lesione del legamento crociato anteriore. Se pensiamo, ad esempio, a una lesione meniscale importante e che necessita di una riparazione, quando abbiamo, cioè, un tessuto che è stato danneggiato in una zona vascolarizzata, è assolutamente auspicabile che questa possa essere riparata. Ovviamente, questo può dilatare di almeno 15-20 giorni i tempi di mobilizzazione e di carico a seconda delle tipologie di gesto chirurgico che si va ad eseguire”. Attenzione anche alle eventuali lesioni della cartilagine: “Allo stesso modo, le lesioni cartilaginee hanno una notevole incidenza: se si possono riparare contestualmente all'intervento chirurgico, possono allungare i tempi di recupero. Tutte queste informazioni vengono analizzate durante la visita e concordate con il paziente: firmare insieme il consenso informato significa proprio informare il paziente di tutte queste eventuali possibilità”.

 

Guarda l'intervista al dottor Bait

Foto: it.freepik.com

Prenota telefonicamente

Per l'accettazione ambulatoriale

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 1

oppure telefonando ai numeri 0267502550 o 0267502551 nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18
  • sabato, dalle 8 alle 12

Per il servizio di Diagnostica per Immagini (RX, RMN, TC, Ecografie, Mammografie, MOC)

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 2 

oppure telefonando al numero 0267502575 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17

Per Odontoiatria

telefonando al numero 0267502445 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • lunedì e giovedì dalle 9 alle 19

  • martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18

Prenota di persona

Presso gli sportelli del Poliambulatorio:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.30
  • sabato, dalle 8 alle 12

Prenota online

Puoi prenotare le Prestazioni ambulatoriali online collegandoti qui
 

Successivamente all'invio della richiesta verrà richiamato da un operatore del CUP per scegliere il giorno e l'orario preferiti.

Dal sito web si possono anche ricevere informazioni di carattere generale.

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...

Sale operatorie

La Casa di Cura San Camillo dispone di quattro sale operatorie che garantiscono il rispetto...

Sottolinea il dottor Andrea Maurichi, oncologo: "Si presenta spesso come una ulcerazione che non guarisce nelle zone più fotodanneggiate del volto, al confine tra mucosa e cute"

Spiega il dottor Norberto Confalonieri, ortopedico: "Con questo tipo di intervento ci si può focalizzare soltanto sui comparti malati dell'articolazione, in maniera non invasiva"

La vitamina D aiuta a mantenere una adeguata massa ossea e l'integrità dello smalto. Una sua carenza può procurare problemi infiammatori fino al sanguinamento delle gengive