La Casa di Cura

san camillo

L'inaugurazione ufficiale della Casa di Cura San Camillo avviene nel 1946, ma l'ambulatorio, già dotato di gabinetti medici e varie specialità, operava fin dal 1928 e aveva al suo interno un certo numero di posti-letto per dare la possibilità di ricovero ai malati.

La Casa di Cura è autorizzata con decreto n. 03383 del ministero della Sanità - Uff. Medico Provinciale di Milano, del 9/6/1967.

La Casa di Cura ha elaborato la Carta dei servizi sanitari come strumento che garantisca:

  • una corretta informazione sui servizi erogati

  • la conoscenza degli standard di qualità presenti e in fase di raggiungimento

  • l'opportunità per tutti, operatori e utenti, di intervenire per il miglioramento del servizio offerto

Nell'erogazione dei servizi la Casa di Cura si ispira innanzitutto ai propri principi religiosi, testimoniando e incarnando nel mondo della salute e della malattia l'azione terapeutica e salutare di Cristo, vissuta da san Camillo de Lellis, fondatore dell'Ordine e patrono degli ammalati e degli operatori sanitari. Questa si realizza mediante la promozione della salute, la prevenzione della malattia, la cura e la riabilitazione. Particolare attenzione viene riservata al lenimento del dolore, all'accompagnamento umano e spirituale dei malati e all'annuncio della speranza cristiana come segno di un significato per il futuro per l'individuo.

Si richiama, inoltre, ai principi fondamentali degli utenti:

  • eguaglianza: l'alterità, nelle sue diverse espressioni di sesso, razza, religione non costituisce fonte discriminatoria nell'erogazione delle prestazioni. Ogni paziente può chiedere l'assistenza del proprio ministro di culto

  • imparzialità e continuità: il servizio erogato, ispirato a criteri di obiettività e giustizia, offre garanzia di continuità e di imparzialità

  • diritto di scelta: sono ricercate continuamente soluzioni organizzative per garantire la migliore soddisfazione della scelta fatta dai pazienti

  • partecipazione: viene offerta al paziente la massima informazione sui suoi diritti e sui servizi a sua disposizione, favorendo la collaborazione per migliorarne le prestazioni

  • efficacia ed efficienza: è promosso l'aggiornamento professionale del personale, per ottimizzare l'organizzazione del lavoro in termini di efficienza ed efficacia

  • i collaboratori sono considerati parte integrante della "comunità sanante" presente nell'opera

La direzione della Casa di Cura s'impegna nel promuovere un clima pervaso di umanità, dialogo e corresponsabilità. Tende inoltre a realizzare una politica delle risorse umane tale da favorire la motivazione personale, la realizzazione e l'aggiornamento della formazione di tutti i collaboratori. La professionalità, la competenza, l'interdisciplinarietà, il lavoro in équipe e la formazione continua sono valori e compiti che la San Camillo promuove e favorisce.

La Casa di Cura si impegna inoltre perché quanto sopra descritto sia condiviso da tutti i collaboratori che operano all'interno della struttura e si augura che questo concorra al costante miglioramento di quanto la stessa offre in campo sanitario.

In un'ottica di ottimizzazione dell'assistenza ospedaliera sono stati costituiti:

  • il Comitato per la lotta contro le infezioni ospedaliere

  • la Commissione per il buon uso del sangue e dei farmaci