Bi test

san camillo milano bi test

Il bi-test, anche chiamato test di screening del primo trimestre, si esegue in generale tra l’undicesima e la quattordicesima settimana di gravidanza. Attraverso questo test, assolutamente non invasivo e privo di rischi per la mamma e il bambino, si può valutare la percentuale di rischio di anomalie cromosomiche quali la sindrome di Down, ma anche altri tipi di malformazioni del feto. È uno screening nato inizialmente per le donne giovani, poi allargato a tutte le gestanti.

Si tratta di una tecnica diagnostica prenatale che prevede due diverse prestazioni: un prelievo di sangue della madre e un’ecografia. Di qui il nome di bi-test. Attraverso l’ecografia si misura lo spessore della traslucenza nucale (un’area presente nella nuca dell’embrione), mentre con il prelievo sanguineo si dosano i due ormoni indicativi della funzione placentare. I valori ottenuti da tali esami costituiscono parametri di riferimento che, uniti ad altri indicatori fra i quali principalmente l’età materna, forniscono il risultato finale.

Ostetricia - I medici

Questi sono gli specialisti di Ostetricia che trovate alla Casa di Cura San Camillo

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...