Portale della Fondazione Opera San Camillo - Chirurgia ricostruttiva post-bariatrica: ne parliamo con il dottor Reho, specialista al San Camillo - Chirurgia ricostruttiva post-bariatrica: ne parliamo con il dottor Reho, specialista al San Camillo - Milano

Chirurgia ricostruttiva post-bariatrica: ne parliamo con il dottor Reho, specialista al San Camillo

2021-07-30
Chirurgia ricostruttiva post-bariatrica: ne parliamo con il dottor Reho, specialista al San Camillo

In caso di obesità, a volte è utile ricorrere alla chirurgia bariatrica, cioè a quell’insieme di interventi necessari per ridurre il tessuto adiposo e anche per curare e prevenire le malattie associate all’obesità. In seguito a queste operazioni si verifica una perdita volumetrica e ponderale che spinge sempre più pazienti a richiedere degli interventi di chirurgia ricostruttiva post-bariatrica. Ma come funziona e di cosa si tratta nello specifico? Ne parliamo insieme al dottor Andrea Reho, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica.

 

Che cos’è la chirurgia plastica ricostruttiva post-bariatrica?

La chirurgia plastica post-bariatrica comprende una ampia serie di tecniche impiegate nel rimodellamento corporeo negli esiti di obesità. La Chirurgia Post-Bariatrica è uno dei campi della chirurgia plastica in più rapida espansione.

È condiviso in maniera unanime dagli specialisti di questa disciplina che le comuni tecniche di dermolipectomia non rappresentano più lo standard del rimodellamento corporeo. Sempre più chiaramente, appare oggi necessario che questa chirurgia venga condotta da team espressamente formati e orientati ad un approccio sistematico e completo degli esiti di medicina e chirurgia bariatrica.

Un importante calo ponderale determina spesso l’impossibilità della pelle di adattarsi al nuovo volume del corpo. Lassità ed esuberanza cutanee in corrispondenza di addome, mammelle, braccia, cosce, torace, collo e volto possono causare grave disagio al paziente e renderlo meno entusiasta del risultato ottenuto con il dimagramento.

 

Chi si può sottoporre al rimodellamento post-bariatrico? Ci sono controindicazioni?

Per intraprendere un percorso di PBS, il Paziente deve soddisfare alcuni fondamentali requisiti:

  • un peso stabile da almeno 3 mesi,
  • un BMI (Indice di Massa Corporea) idoneo,
  • un corretto stato nutrizionale
  • buone condizioni di salute generale,
  • aspettative ragionevoli in relazione all’età, stato di salute e struttura corporea.

Alcune fondamentali considerazioni sono necessarie in tema di timing:
1. è consigliabile evitare la chirurgia plastica durante la fase di rapido dimagramento; in questo periodo la guarigione delle ferite può non essere ottimale.

2. Il rischio operatorio si riduce progressivamente con la riduzione del BMI (Indice di Massa Corporea)

3. I risultati chirurgici sono superiori se il paziente ha raggiunto un BMI il più possibile prossimo a quello ideale.

 

Quali trattamenti prevede la chirurgia plastica post-bariatrica?

Si tratta di una chirurgia ricostruttiva polidistrettuale e come tale si può estendere a tutti i distretti corporei (dal volto agli arti inferiori). Richiede in genere plurime fasi operatorie al fine di conseguire il reshaping morfologico della intera figura corporea.

Le tecniche in chirurgia plastica post-bariatrica sono numerosissime e sempre in rapida evoluzione. La corretta selezione delle opzioni chirurgiche rappresenta l’aspetto più importante del percorso ricostruttivo. È essenziale che ogni procedura chirurgica sia mirata al singolo paziente e sia parte di una pianificazione preoperatoria chiara e definita.

 

Su quali parti del corpo si interviene più di frequente?

Negli esiti di grave dimagramento ogni parte del corpo può essere compromessa e alterata rispetto alle sue normali caratteristiche morfologiche e anatomiche:

  • La pelle del volto e del collo può diventare esuberante e formare profonde rughe e solchi cutanei,
  • le braccia sono lasse e flaccide,
  • il seno è ptosico (cadente) e svuotato con il complesso areola-capezzolo spesso rivolto verso il basso,
  • la cute addominale in eccesso si drappeggia intorno a vita e fianchi, raggiungendo talvolta la regione lombare, con un caratteristico aspetto “a grembiule”;
  • glutei, regione pubica e cosce sono molto lassi e acquisiscono una conformazione “a sacca”.

La chirurgia plastica post-bariatrica offre la possibilità di migliorare forma e tono del tessuto cutaneo e sottocutaneo con tecniche di resezione di cute e grasso in eccesso con percorso di rimodellamento che può interessare l’intera figura corporea.

Prenota telefonicamente

Per l'accettazione ambulatoriale

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 1

oppure telefonando ai numeri 0267502550 o 0267502551 nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18
  • sabato, dalle 8 alle 12

Per il servizio di Diagnostica per Immagini (RX, RMN, TC, Ecografie, Mammografie, MOC)

componendo il numero 02675021 e successivamente selezionando il tasto 2 

oppure telefonando al numero 0267502575 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17

Per Odontoiatria

telefonando al numero 0267502445 per mettersi in contatto nei seguenti orari:

  • lunedì e giovedì dalle 9 alle 19

  • martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18

Prenota di persona

Presso gli sportelli del Poliambulatorio:

  • dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.30
  • sabato, dalle 8 alle 12

Prenota online

Puoi prenotare le Prestazioni ambulatoriali online collegandoti qui
 

Successivamente all'invio della richiesta verrà richiamato da un operatore del CUP per scegliere il giorno e l'orario preferiti.

Dal sito web si possono anche ricevere informazioni di carattere generale.

Indicazioni utili per il ricovero

Se stai per affrontare un ricovero in Casa di Cura qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono...

L'attività di ricovero

Gli ospiti della Casa di Cura San Camillo hanno a disposizione 96 posti letto per ricoveri ordinari...

Gli enti convenzionati

La Casa di Cura è convenzionata con assicurazioni, fondi integrativi, fondi sanitari, aziende e casse mutue...

Sale operatorie

La Casa di Cura San Camillo dispone di quattro sale operatorie che garantiscono il rispetto...

Come avviene l'autotrapianto e quali risultati aspettarsi? Dopo averci parlato dell'alopecia e della caduta dei capelli, il Dott. Alessandro Susicky torna a rispondere alle nostre domande.

Quali sono le patologie del piede più comuni e come viene svolta una visita specialistica? Ne abbiamo parlato con la podologa Daniela Brandi.

La Giornata Mondiale della lotta contro il Tumore al Pancreas è stata istituita nel 2014 per richiamare l’attenzione su una patologia ancora poco conosciuta ma che in questo momento è la terza causa di morte oncologica al mondo..